testata ADUC
Rimborso stage linguistico_COVID 19
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
18 novembre 2020 0:00
 
Gentili signori,
sono la rappresentate d'istituto di una scuola media della provincia di LT. Ad Aprile 2020 40 alunni (frequentati la II e la III classe) sarebbero dovuti partire per Dover per frequentare uno stage linguistico. Lo stage non è stato più svolto a causa della pandemia e sono stati rimborsati soltanto i ragazzi che frequentavano la classe III. Ai genitori degli alunni della II è stato detto che l'agenzia avrebbe emesso un voucher che la scuola avrebbe speso per effettuare un nuovo stage l'anno scolastico successivo. Il nuovo anno scolastico è iniziato, i ragazzi adesso frequentano la III ma lo stage a causa dell'andamento pandemico non potrà essere effettuato. I genitori però non sono ancora stati rimborsati e non riescono a ricevere informazioni dalla scuola. Le giste scolastiche sono state annullate e i ragazzi non riusciranno sicuramente ad utilizzare il voucher (che è stato emesso alla scuola e non alle singole famiglie). E' possibile ai genitori chiedere alla scuola di essere rimborsati? La scuola poi potrà utilizzare il voucher per acquistare pacchetti vacanze studio per le future classi. Cosa possiamo fare?
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.
Benedetta, dalla provincia di LT

Risposta:
la legge stabilisce che se il voucher non viene utilizzato entro 18 mesi, chi lo ha emesso debba rimborsare in denaro. Riguardo al vostro rapporto con la scuola, l'ipotesi che lei suggerisce potrebbe valere, ma solo in seguito ad accordi tra scuola e genitori, perché non ci sono leggi in merito.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori