testata ADUC
rimborsi aerei
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
8 luglio 2020 0:00
 
Buongiorno, a maggio 2020 è stato cancellato un volo da Italia per Italia con easy-jet, 2 biglietti andata e ritorno. Ad oggi, dopo due mesi che è stata inoltrata la richiesta di rimborso, ancora niente. Ho letto che avete già risposto a situazioni simili consigliando d'inviare una pec. Ma per le migliaia di consumatori stranieri che hanno acquistato biglietti e bagagli su internet, come funziona? Mi riferisco a chi, come me, vive ed è cittadino in Paesi al di fuori della UE, senza avere recapiti o domicili in Italia. Grazie anticipatamente.
Alfonso, dalla provincia di EE

Risposta:
funziona nello stesso modo, almeno per la prima parte (la diffida). Solo che se non dovessero ottemperare alla sua diffida, se risiede in un Paese Ue dovrà attivare la specifica procedura europea: https://sosonline.aduc.it/scheda/controversie+stranieri+procedimento+europeo_19220.php
Se è al di fuori della ue dovrà rivolgersi al suo giudice nazionale.
Qui le informazioni per la diffida: https://www.aduc.it/comunicato/viaggi+coronavirus+rimborsi+giudice+italiano+deve_31444.php
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori