testata ADUC
Crociera Costa coronavirus
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 marzo 2020 0:00
 
Buonasera,
in gennaio ho prenotato una crociera per la mia famiglia, con Costa con partenza il 12 aprile 2020.... pagando una caparra di 100.
Ora mi viene richiesto di saldare l'intero importo...tramite sollecito viamail. la mail è questa:
"Le alleghiamo promemoria della pratica che ci risulta attualmente ancora insoluta pregandoLa di provvedere con urgenza al saldo della stessa, diversamente procederemo a cancellare la pratica applicando le penali come da condizioni di contratto di pacchetto turistico, che ha ricevuto nel momento in cui ha effettuato la prenotazione."
Ora chiedo a voi qual'è il miglior modo di agire.
Devo pagare o posso anche non pagare visto il momento "particolare". Non trovo corretto che debba pagare una penale per un servizio che difficilmente potrà essermi offerto..... o che se sarà offerto sarà offerto con tutti i rischi del caso. Che garanzie ho che non mi succeda niente?
Resto in attesa di una vostra veloce risposta.
Grazie
Roberto, dalla provincia di TN

Risposta:
lei ha diritto anch al rimborso della caparra. Qui le nostre spiegazioni: https://salute.aduc.it/coronavirus/comunicato/coronavirus+costa+crociere+annulla+crociere+ma+non_30817.php
Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori