testata ADUC
annullamento viaggio Mauritius
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
12 marzo 2020 20:38
 
Buongiorno,
vi sottopongo un problema che si è posto riguardo un viaggio alle Mauritius, con partenza 25 febbraio 2020, per il quale il tour operator (i viaggi del Mappamondo), che ci ha comunicato l'annullamento il giorno prima della partenza, intende rimborsare il costo versato tranne le somme dell'assicurazione (120 euro per i due viaggiatori) sostenendo che le stesse erano operative dal giorno della stipula e di conseguenza il servizio è stato erogato. A me pare un vero e proprio abuso, considerando che la decisione di annullare il viaggio è stata unilaterale e "subìta" da me e mio marito. A ciò si aggiunga che la vacanza a Mauritius era stata scelta dopo la disdetta (richiesta da noi) dell'originario viaggio in Tahilandia, prenotato il 17 gennaio, tre giorni prima che la Cina rivelasse al mondo l'esistenza del coronavirus. Il 30 gennaio abbiamo disdetto, per ovvi motivi, pagando una penale di euro 390,00, con l'obbligo di scegliere un nuovo viaggio con la somma già pagata e "congelata" con lo stesso tour operator, benchè il motivo della rinuncia fosse causato da forza maggiore. Cosa possiamo fare per ottenere il rimborso totale del viaggio annullato a Mauritius, anche del premio assicurativo? E' possibile anche richiedere la penale pagata per l'annullamento del primo viaggio, visti gli sviluppi dell'epidemia?
Grazie per l'attenzione
Stefania (RM)

Risposta:
il rimborso dell'assicurazione non crediamo sia fattibile, perché prestazione contrattuale diversa dal viaggio e la motivazione dell'agenzia ci sembra valida.
Per il viaggio precedente.... si tratta di prestazioni prima che si fossero i blocchi oggi in atto, su cui tra l'altro avete già deciso autonomamente:
Qui una nostra nota in merito:
https://www.aduc.it/comunicato/coronavirus+diritti+consumatori+cosa+come+fare_30693.php
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori