testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Italia. Il Veneto istituisce una banca per la raccolta di cellule staminali
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
20 gennaio 2002 2:25
 
Il Veneto ha approvato un piano quinquennale per la raccolta e la conservazione delle cellule staminali, per il quale sono stati stanziati 270 mila Euro. Il piano, presentato il 10 gennaio dall'assessore regionale alla sanita', Fabio Gava, prevede l'istituzione di banche del sangue dove raccogliere e conservare i cordoni ombelicali. Le sedi deputate saranno gli ospedali di Treviso, Padova e Verona, che nel giro di due anni dovrebbero raggiungere i requisiti richiesti per l'inserimento nei circuiti internazionali. I cordoni ombelicali contengono il sangue del neonato, particolarmente ricco dello stesso tipo di cellule staminali che si trovano nel midollo osseo. I cordoni delle banche venete potranno essere utilizzati per ottenere una quantita' di cellule staminali sufficiente sia alla ricerca che ad un eventuale impiego in terapie sperimentali. Secondo l'assessore Gava, il fabbisogno europeo di cordoni ombelicali e' stimato in 100.000 unita', mentre in Italia ne occorrerebbero circa 15.000. Nei prossimi cinque anni, le banche venete potrebbero arrivare a raccoglierne e catalogare almeno 4000, grazie anche ad una campagna di educazione alla donazione prevista dallo stesso piano regionale. Secondo l'assessore, una volta raggiunto questo obiettivo, si potra' pensare ad istituire, in collaborazione con le universita' venete, dei centri di produzione di cellule staminali su larga scala.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori