testata ADUC
Sanità e malasanità in Milano
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
28 ottobre 2023 0:00
 
Gentile consulente buongiorno.
Presso la mia residenza, in Milano Municipio 2, c'è carenza di medici di base. Tuttavia, ora che il mio precedente è andato in pensione, sono riuscito, fortuna volle, a iscrivermi, vicino casa, come sovrannumerario, presso un medico che opera in collaborazione con altri presso un suo ambulatorio. Quando sono andato a presentarmi, ha tenuto a precisare che lui non ha un numero di telefono, anche se un numero figura nella cartella che ho consultato nel fascicolo personale... Trovandomi attualmente fuori Milano e avendo quasi esaurito la mia scorta di un farmaco, ho telefonato allo studio, ma sistematicamente, dopo una certa attesa risponde sempre la stessa registrazione: 'La segretaria e' impegnata in un'altra conversazione: non puo' rispondere... Siete pregato di telefonare piu' tardi'. Ho notato che tale registrazione arriva dopo un consistente intervallo di tempo. Il mio sospetto è che ci sia una certa selezione, ossia giusto il tempo per consultare un certo elenco di numeri telefonici e stabilire chi rientra nella cerchia dei favoriti. Poiché nel fascicolo sanitario è indicato, accanto al nome del medico, anche un indirizzo email a cui rivolgersi, ossia [email protected], ho provato a inviare qui la mia richiesta, dotandola di avviso di lettura e di risposta. Ma, dopo due giorni, ancora nessuna risposta. Che fare dunque? Lo dico non solo per me, ma per altri malcapitati, specie quelli che non possono muoversi da casa, ai quali, in pratica, potrebbe essere negata l’assistenza. Cordiali saluti
Giuseppe

Risposta:
in generale, il medico di base non è obbligato ad essere reperibile telefonicamente o per email, salvo durante gli orari di ambulatorio (deve garantire l’apertura dello studio per 5 giorni alla settimana, preferibilmente dal lunedì al venerdì, con previsione di apertura per almeno due fasce pomeridiane o mattutine alla settimana e comunque con apertura il lunedì). Tuttavia, molti medici utilizzano l'email per inviare ricette, questo per evitare affollamenti inutili in ambulatorio. Probabilmente la cosa migliore nel lungo termine è trovare un altro medico di base dopo essersi assicurato che utilizzi in modo tempestivo l'email e/o il telefono.
Nel frattempo, la cosa migliore da fare è recarsi in ambulatorio, anche senza appuntamento. Per le urgenze (ad esempio, se sta per finire i farmaci), lei ha sempre diritto a presentarsi ed essere visitato dal medico di base anche senza appuntamento.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS