testata ADUC
Rimborso/Voucher Easyjet
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
30 maggio 2020 0:00
 
Buongiorno, il 4 aprile scorso ricevevo una mail a firma del CEO di Easyjet, che mi comunicava, nel caso in cui il mio volo fosse stato cancellato a causa del Covid19 (cosa che in effetti è accaduta) sarei stata contattata dal loro servizio clienti per sapere come scegliere un nuovo volo, ottenere un voucher o essere rimborsata. In data 22/4 Il servizio clienti di Easyjet mi inviava una mail che mi invitata a servirmi del loro portale per esercitare una delle tre opzioni di cui sopra, dato l'elevato numero di telefonate che dovevano gestire. Nello stessa data 22/4 compilavo sul loro portale la richiesta di rimborso, per la quale ottenevo regolare conferma di ricevuta. In data 23/4 ricevevo inoltre mail di conferma da Easyjet che, ringraziandomi per la pazienza e comprensione, mi confermava di aver ricevuto la mia richiesta di rimborso, che sarebbe stata evasa non prima di 28 giorni, per motivi facilmente intuibili.... e arriviamo al 27 Maggio: altra mail del servizio clienti EasyJet, che mi comunica che hanno processato un Flight Voucher della validità di un anno ecc. ecc. e che riceverò una mail con una password per poterlo utilizzare. Easyjet motiva la sua decisione richiamando l'art. 88bis, Legge n. 27 del 24/4/2020 di conversione del D.L: 18/2020 (c.d. Cura Italia), nello specifico il comma 12... Qui mi fermo, esausta e tentata di accettare il voucher... ma poichè lo trovo assurdo, vi chiedo se sia ragionevolmente possibile fare qualcosa... che non comporti solo perdite di tempo quali raccomandate di messa in mora ecc. ecc.. Se dobbiamo vivere in un Paese in cui bisogna arrendersi, mi arrendo, alla mia età non ne posso più di lottare contro i mulini a vento. Grazie anticipatamente e cordiali saluti.
Maria, dalla provincia di MI

Risposta:
ci dspiace doverle confermare che per fare valere i propri diritti, quando si crede di avere a che fare con un'ingiustizia, bisogna darsi da fare. Il mercato delle bacchette magiche non è mai e continua a non esistere. Al di là della battuta... crediamo abbia capito: la legge consente al vettore di decidere lui se rimborsare in soldi o dare un voucher. Valuti lei se impegnarsi perché così non sia. Qui la situazione: https://www.aduc.it/comunicato/coronavirus+rimborso+viaggi+punto+sulla+situazione_31185.php
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori