testata ADUC
richiesta informazioni
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
8 febbraio 2014 0:00
 
Mia figlia di 40 anni (vive a Milano) ha subito intervento mastectomia seno seguito diagnosi carcinoma stadio 3. Contestualmente all'intervento di cui sopra le venne inserito espensore che verrà rimosso contestualmente alla ricostruzione della mammella. Inizialmente era orientata ad effettuare l'intervento ricostruttivo con la metodologia DIEP. Ma in relazione alle note difficoltà ed invasività del metodo DIEP è ora invece orientata ad effettuare la ricostruzione con utilizzo di cellule staminali autologhe (NO CON LA TECNICA LIPOFILLING).
Vi chiedo se siete a conoscenza di strutture ospedaliere qualificate (sia in Italia che all'estero )che eseguono interventi di "chirurgia rigenerativa oncologica" esclusivamente con l'utilizzo di cellule staminali.
Abbiamo avuto notizie -ma non approfondite- sul POLYCLINIC M.R.C. di
Rovigno: lo conoscete ??
In attesa del vostro riscontro, porgo cordiali saluti.
Francesco, da Imperia (IM)

Risposta:
la nostra esperienza con le staminali è prettamente giornalistica, facendo informazione e battaglia politica per la ricerca. Non siamo invece in grado di dare consigli di natura medica né su quali centri sono più o meno attrezzati per fare certe operazioni.
Le consigliamo di rivolgersi ad una associazione specializzata quale ad esempio l'Airc:
http://www.airc.it/cancro/dopo-cura/ricostruire-seno/
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori