testata ADUC
Cellule staminali contro sclerosi multipla
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
28 marzo 2008 0:00
 
Da un numero sulle cellule staminali, ho appreso che per la sclerosi multipla c'era un test che veniva svolto in un ospedale britannico, volevo saper se era possibile avere qualche notizia in merito Grazie
****
Gb. Al via sperimentazione sull'uomo terapia contro sclerosi multipla Per la prima volta al mondo sara' testata su pazienti affetti da sclerosi multipla una terapia con cellule staminali di midollo osseo. La sperimentazione, avviata nell'ospedale Frenchay Hospital, vicino Bristol, potrebbe aiutare milioni di persone a far retrocedere i danni di questa inguaribile malattia neurodegenerativa. I pazienti, sei in tutti di eta' compresa tra i 30 e i 50 anni, riceveranno iniezioni delle loro stesse cellule staminali prelevate dal midollo osseo.
Le staminali dovrebbero andare a riparare le lesioni presenti nel cervello e nel midollo spinale, facendo recuperare le funzionalita' motorie compromesse a causa della malattia. Il trial clinico e' la prosecuzione di precedenti studi di laboratorio che avevano dimostrato la capacita' delle cellule staminali di migrare verso le placche cerebro-spinali. La speranza di Neil Scolding, professore di neuroscienze cliniche del North Bristol Nhs Trust, che sta guidando la sperimentazione umana, e' che questo trattamento possa un giorno rivoluzionare le cure della sclerosi multipla. "Lo scopo e' riparare le lesioni e guarirle, nel tentativo di riportare indietro la progressione della sclerosi multipla. Al primo tentativo la tecnica potrebbe non funzionare, forse sara' necessario perfezionarla, ma e' un gran passo avanti aver iniziato i test umani", ha detto il ricercatore. Le cellule staminali saranno prelevate ai pazienti sotto anestesia e poi iniettate per via endovenosa lo stesso giorno. Il gruppo sara' monitorato per un anno e sottoposto a regolari risonanze magnetiche cerebrali per seguire gli effetti del trattamento. "Probabilmente ci vorranno almeno sei mesi per vedere benefici", ha aggiunto Scolding.
Attilio, da Aprilia (LT)

Risposta:
non abbiamo notizia di alcuna novita' in merito. Seguiamo la stampa internazionale e se vi saranno novita' su essa riportate non mancheremo di renderle note anche in Italia.
Aduc Salute - clicca qui
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori