testata ADUC
NUOVE LINEE GUIDA LEGGE PROCREAZIONE ASSISTITA. MEGLIO TARDI CHE MAI ANCHE SE E' PROPRIO LA LEGGE CHE NON VA
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Vincenzo Donvito
30 aprile 2008 0:00
 
Il ministro della Salute ha emanato le nuove linee guida sulla legge per la procreazione assistita che erano scadute ad agosto del 2007 (1). Bocciate da piu' tribunali li' dove erano in palese contraddizione con la legge, piuttosto che interpretarla (divieto della diagnosi preimpianto e divieto di accesso alle persone fertili ma con malattie sessualmente trasmittibili), hanno ora ristabilito un minimo di legalita'. Questo e' quanto si puo' fare in materia con la legge 40 vigente, per cui c'e' solo da gioire che sia stato fatto, ma tutti i problemi di questa legge, come il divieto per la ricerca con le staminali embrionali, rimangono come ostacolo all'avanzamento della ricerca scientifica.
Una cosa importante va evidenziata. Nonostante fossero scadute da quasi un anno, le nuove linee guida arrivano dopo che tutte le tornate elettorali politiche ed amministrative sono terminate. Ancora un volta, sull'altare della politica di parte e' stata sacrificata la salute degli italiani: per non turbare gli equilibri interni al proprio partito/schieramento (il Partito Democratico e i suoi alleati), il ministro Livia Turco ha volutamente evitato qualunque iniziativa in periodo elettorale. Questo e' il modo di governare che, viste le vicende elettorali terminante alcuni giorni fa, ci dovremmo lasciare alle spalle. Sapra' il nuovo ministro alla Salute non essere cosi' dannoso alla salute degli italiani? Lo auspichiamo e vigileremo.

(1) clicca qui



 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori