testata ADUC
Rsa e malattia di Huntington roma
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
8 gennaio 2020 0:00
 
Buongiorno,
mi scuso subito per l'italiano non sono in Italia 11 dopo il divorzio dei miei genitori. La situazione e la seguente mio padre è affetto da malattia di Huntington da anni il tribunale durante il divorzio non ha mai voluto accertare la malattia e il suo avvocato che ci magnava sopra. Papa era proprietario di due immobili e di soldi. Ha messo dentro casa della gente senza contratto che hanno approfittato della malattia lo hanno derubato e buttato fuori di casa. Papa lo ho ritrovato in un convento di suore. Aggiungo che anche io sono invalido ma moderato e ho a carico mamma anche essa invalida e il tribunale ci ha concesso degli alimenti. Purtroppo ora ho denunciato gli occupanti per circonvenzione e estorsione su di me e mamma. Il problema è l'rsa. Pietro ha avuto una valutazione asl cad terzo livello r2 r2d, e possibilità 90. Non abbiamo preso l amministratore di sostegno per il momento faccio avanti indietro. Il problema e questo come muovermi per non pagare la retta? Io non voglio firmare nessuna impegnativa e credo che un invalidita tale e anche demenza essendo malattia neurodegenerativa abbia diritto di una copertura del ssn integrale? La mia domanda e la seguente metterlo dentro e poi fare ricorso o mandare al comune una richiesta di integrazione ma l'isee e uscito alto per gli immobili. Ma gli immobili sono occupati! Poi volevo chiedere se e importante il simbolo r2 terzo livello. Se solo gli r1 possono ottenere la totale copertura ssn o anche col r2. Vorrei un consiglio da voi come muovermi. L accompagno e l'invalidità non li posso spostare per prenderlo all estero perché li perderà? Pensavo di portalo qua in polonia ma i costi sono sopra i mille e non vale la tessera sanitaria.
Datemi un consiglio come muovermi. Io pensavo con anche l'aiuto di un avvocata di fare una class action per tutti i malati di huntington come hanno fatto gli alzheimer. Magari mi potreste dare una mano o suggerire come muoversi.
Cordiali saluti
Gaspare, dalla provincia di RO

Risposta:
nessuno ha effettuato una class action per i malati di alzheimer. Occorre che si rivolga ad un legale della zona di residenza di suo padre e proceda alla difesa del suoi diritti suo tramite. La materia è complessa e le suggeriamo di farsi assistere da un avvocato qualificato nel settore. Per la tipologia di malattia è possibile, a determinate condizioni, che riesca ad ottenere, magari all'esito di un giudizio, il riconoscimento della quota interamente sanitaria.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori