testata ADUC
RSA - Contributo Comune per quota alberghiera
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
29 dicembre 2018 0:00
 
Buongiorno,
tramite gli assistenti sociali ho fatto domanda per ingresso in RSA dei miei due genitori anziani non autosufficienti (valutazione SVAMA già effettuata) e consegnato i moduli per la richiesta di contributo per la quota "alberghiera".
La mia domanda riguarda l'art.11, comma 3 del regolamento che allego: se tra qualche anno, il credito maturato a favore dell'Amministrazione Comunale (per i contributi che ha ANTICIPATO e NON elargito come sussidio) divenisse superiore al valore dell'appartamento dei miei genitori (e quindi all'ipoteca iscritta sullo stesso a favore del Comune), cosa succederebbe? Chi pagherà il credito residuo? Potranno obbligarmi (figlio unico) a pagarlo?
Grazie mille e Buone Feste.
Luca, dalla provincia di RA

Risposta:
da quanto leggiamo si tratta di iscrizione di ipoteca volontaria e l'articolo che lei indica prevede che in caso di superamento del valore dovrà essere resa altra garanzia dal beneficiario. Nessuno può imporle alcunchè.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori