testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Eutanasia. Corte Costituzionale: Parlamento cambi legge
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
25 ottobre 2018 8:34
 
"La Corte ha riconosciuto le nostre ragioni". Cosi' Marco Cappato, tesoriere dell'associazione Luca Coscioni e promotore della campagna EUTANASIA legale. "Il pronunciamento della Corte Costituzionale da' un anno di tempo al Parlamento per fare cio' che chiedevamo da 5 anni - spiega -. E' un risultato straordinario, arrivato grazie al coraggio di Fabiano Antoniani e alla fiducia che Carmen e Valeria mi hanno fatto per la mia azione di disobbedienza civile. E' dunque di fatto un successo - un altro, dopo la vittoria sul biotestamento!- di Fabo e della nonviolenza, oltre che delle tante persone malate che, iniziando da Luca Coscioni e Piergiorgio Welby e finendo con Dominique Velati e Davide Trentini, in questi 15 anni hanno dato corpo alle proprie speranze di liberta'. Ora il Parlamento ha la strada spianata per affrontare finalmente il tema, e per discutere la nostra proposta di legge di iniziativa popolare per l'EUTANASia legale, come sta accadendo nel Parlamento spagnolo".
"Ringrazio Filomena Gallo - aggiunge - e gli altri avvocati - Francesco Di Paola, Vittorio Manes e Massimo Rossi insieme all'intero collegio giuridico con Irene Pellizzone, Stefano Bissaro, Gian Domenico Caiazza e Rocco Berardo - che mi hanno assistito per il loro prezioso lavoro, che non e' stato vano e produrra' presto frutti di nuove liberta' nel nostro Paese". "La nostra azione continua, gia' da questo finesettimana - conclude Cappato -. Per firmare e partecipare alla mobilitazione gia' nei prossimi giorni, tutte le informazioni sono su www.associazionelucacoscioni.it. L'altro appuntamento sara' l'udienza del 12 novembre a Massa nei confronti di Mina Welby e miei per la morte di Davide Trentini. La nostra di disobbedienza civile, condotta con Mina Welby e Gustavo Fraticelli, continua".
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori