testata ADUC
Ognuno deve poter decidere se, come e quando vivere
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
1 settembre 2006 0:00
 
Inizio ora, pur essendo da sempre d'accordo, ad avvicinarmi alla scelta di decidere della mia morte essendo convinta che ognuno debba decidere se, come e quando vivere, se, come e quando morire. Sono laica e vorrei lavorare affinche' diventasse legge quella sulla possibilita' di eutanasia. L'imput mi viene dalla necessita' di affontare la situazione di una persona cara malata di distrofia laterale amiotrofica, anche lui d'accordo a porre fine alla sua vita, con la scelta della dolce morte prima che la malattia lo renda completamente invalido. Ho la necessita' di affrontare direttamente la questione e di aiutarlo in questo ma mi trovo di fronte a difficolta' di tutti i tipi e mi muovo per saperne di piu' solo ed esclusivamente con la ricerca su internet. Inoltre ho la necessita' di sapere, conoscere dove ci sono dei centri che assistano un malato terminale se non ha la possibilita' di essere seguito a casa e mi pare che non ne esistano molti in Italia. Vorrei ricevere tutto il materiale di cui disponete per saperne di piu' e decidere come muovermi. Vi ringrazio.
Daniela, da Milano

Risposta:
Trovera' alcune informazioni utili sul nostro sito:
clicca qui
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori