testata ADUC
Nasce il comitato emiliano pro diritto eutanasia
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
14 luglio 2000 0:00
 
NASCE IL COMITATO EMILIANO PRO DIRITTO EUTANASIA
Ogni cittadino/a paziente malato terminale ha il diritto di scegliere e decidere sulla propria vita. Specialmente quando e' medicamente e scientificamente provato, che oramai purtroppo non c'e' piu' nulla da fare, ed ogni ora e minuto che passano sono solo attimi di tremenda sofferenza fisica e psicologica. Tra l'altro il diritto individuale di scegliere delle propria vita, e' alla sia alla base di ogni stato e societa' realmente laico e liberale. Se i temi di giustizia riguardanti i diritti civili fossero gestiti legislativamente a livello regionale (come in Scozia ad esempio), in Emilia e Romagna gia' da tempo potremmo avere una normativa in tal senso, vista la diffusa laicita' della cultura emiliana e romagnola.
Per sensibilizzare i cittadini su tutto questo, nasce il Comitato Emiliano Pro Diritto di Eutanasia.Il Comitato,e' trasversale ed e' aperto a qualsiasi persona che sia d'accordo su questo Diritto Civile Individuale.
Il Comitato e' promosso dal Dottor Farouk Ramadan, medico e consigliere comunale a Scandiano per la Lista Civica ed esponente di Liberta' Emiliana/Nazione Emilia, vuole far discutere i cittadini residenti in Emilia su questo tema e diritto civile.
Un diritto, quello all'eutanasia, gia' presente in avanzati Paesi Europei come Olanda, Belgio ect.
Il "Comitato Emiliano Pro Diritto Eutanasia", intende organizzare a settembre nella Provincia di Reggio Emilia, un dibattito a 360 gradi con giornalisti, medici, politici, cittadini, pazienti, associazioni con posizioni a favore e contro la legislazione di questo diritto.

Risposta:
La ringraziamo per la segnalazione
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori