testata ADUC
Assistenza disabili e anziani Regione Toscana. Il difensore civico che non difende?
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Redazione
16 ottobre 2020 14:23
 
  Alcuni Comuni e la Società della Salute della Tosacana modificano il valore ISEE necessario per la compartecipazione delle prestazioni agevolate in favore di anziani malati e disabili, aggiungendo al Valore ISEE calcolato secondo la norma dall’INPS, 16€ al giorno nel tentativo più o meno esplicito di recuperare a proprio vantaggio, togliendola ai soggetti di cui sopra, l’indennità di accompagnamento.

Aduc in merito aveva chiesto all’assessorato regionale alla salute se avesse emanato, come previsto dalla norma, un atto di indirizzo agli enti erogatori dei servizi socio-sanitari, sì da scoraggiarli in questa condotta illecita.
Non avendo ricevuto nessuna risposta, nel giugno 2018 Aduc, ha formalizzato al Difensore civico della Regione una richiesta di intervento.

Con un ritardo (oltre 15 mesi - 450gg) in data 8/9/2019, la Dirigente della “Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale”, incomprensibilmente chiamata in causa risponde che il problema posto non è competenza della Regione che, se intervenisse, violerebbe l’autonomia dei Comuni. Risposta “strana” per due motivi:
- nel merito: i Comuni non hanno potestà di deroga alla legislazione statale e regionale;
- nel metodo: non solo 450 giorni per una risposta … ma viene rilasciata da un ufficio non competente.

A questo punto ci domandiamo: cosa succede all’ufficio del Difensore Civico Regionale della Toscana?

Per questo motivo abbiamo scritto una lettera aperta allo stesso Difensore: qui la lettera completa
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori