testata ADUC
Stati Uniti d'Europa. Vaccini Sputnik e Sinovac. Smetterla di giocare con la salute degli italiani. E' l'antiscienza al potere
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Primo Mastrantoni
5 maggio 2021 11:45
 
  Scrivevamo, qualche mese fa, che il vaccino russo Sputnik ci ricordava la vicenda di Figaro: tutti lo cercano, tutti lo vogliono.
 
Si adombrava l'ipotesi che il ritardo nella approvazione del vaccino russo, da parte dell'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, fosse dovuto a motivi politici.
Ci ha pensato il Commissario straordinario, generale Francesco Paolo Figliuolo, a chiarirne i motivi:
a) i responsabili russi dello Sputnik non hanno consegnato tutta la documentazione;
b) non ci sono prove di farmacovigilanza efficace in Russia;
c) la visita ispettiva agli stabilimenti di produzione è stata rinviata a dopo il 10 maggio.
 
Nel frattempo il Brasile non ha accettato lo Sputnik per difetti, la Slovacchia ha dichiarato che le dosi di vaccino fornito non avevano le caratteristiche riportate sulla rivista scientifica Lancet, e nella Repubblica Ceca l'agenzia del farmaco nazionale ha affermato che è in attesa della documentazione richiesta.

Non è mancato l'intervento a favore dei vaccini russi, infatti, mesi fa, sul blog di Beppe Grillo, è riportato un post dal titolo: "Perché l'Occidente dovrebbe affidarsi anche ai vaccini cinesi".
I motivi di questo affidamento sono sconosciuti perché, solo ieri, l'Ema ha avviato la revisione continua, in attesa che ci siano prove sufficienti per far presentare la domanda formale di autorizzazione all'immissione in commercio.

E' sconcertante quanta irresponsabilità c'è stata da parte di chi dovrebbe tutelare la salute degli italiani: capi partito che proponevano soluzioni già in partenza non perseguibili, un Ministro della Salute che non riesce a impegnare le Regioni a seguire un protocollo di somministrazioni, che prevedeva la vaccinazione del personale sanitario di prossimità e delle persone fragili (anziani e problematici).

E' l'anti-scienza al potere.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori