testata ADUC
 GERMANIA - GERMANIA - Staminali. La curcuma stimola la crescita di quelle cerebrali
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
28 settembre 2014 12:19
 
Mangiare curcuma puo' proteggere il cervello. La raccomandazione e' ancora un po' tirata per i capelli, ma alcuni ricercatori dell'Istituto di Neuroscienze e di medicina a Julich, in Germania, fa ben sperare che la spezia possa servire un giorno a produrre dei farmaci per curare i malati di Alzheimer o prevenire i danni cerebrali vascolari.
L'entusiasmo non e' un eccesso di ottimismo ma frutto di un nuovo studio sugli effetti del turmerone, un componente naturale della curcuma, e messo in atto su dei topi da laboratorio. I roditori hanno ricevuto una iniezione di questa molecola per poi poter analizzarne gli effetti nel cervello. Le parti del cervello implicate nella crescita delle cellule nervose sono diventate piu' attive dopo questa iniezione. Secondo i ricercatori, la curcuma potrebbe anche stimolare la proliferazione dei neuroni.
In un altro esperimento, alcune cellule staminali neurali sono state immerse in dell'acqua contenente estratti di turmerone. Piu' la concentrazione di curcuma era rilevante, piu' le cellule staminali si sviluppavano rapidamente. Le cellule erano anche capaci di trasformarsi in qualunque cellula cerebrale, cosa che lascia supporre che la curcuma giocherebbe un ruolo nella riparazione cellulare dopo una malattia o una ferita.
“E' possibile che le cellule del cervello possano ripararsi piu' rapidamente grazie all'effetto della curcuma”, dicono gli autori dello studio pubblicato sulla rivista “Stem Cell Research and Therapy”.
Per saperne di piu' occorreranno altre ricerche con test su cellule staminali umane.
La curcuma e' stata gia' raccomandata da dei ricercatori per le sue proprieta' preventive contro il cancro al colon.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori