testata ADUC
 U.E. - U.E. - Gli effetti benefici del coronovairus: calano drasticamente i morti per inquinamento
Scarica e stampa il PDF
Notizia di Redazione
1 maggio 2020 12:00
 
In Italia, Francia e Germania, il contenimento ha portato a un calo senza precedenti dell'inquinamento atmosferico. Poiché le particelle fini e il biossido di azoto (NO2) sono responsabili, ogni anno in Europa, di oltre 400.000 morti premature secondo l'Agenzia europea dell'ambiente, i ricercatori hanno cercato di stimare il numero di vite salvate grazie a a questo spettacolare calo dei livelli di inquinamento osservato con l'implementazione, per un mese, di misure per combattere il Covid-19. Circa 11.000 decessi sono stati prevenuti in Europa secondo uno studio pubblicato mercoledì 29 aprile dal giovane Center for Research on Energy and Clean Air (CREA), un'organizzazione di ricerca indipendente internazionale con sede in Finlandia e supportata in particolare da Climateworks e Bloomberg Philanthropies. 
Con 2.083 morti evitati, è la Germania che beneficia maggiormente di questo calo dei livelli di inquinamento legato al rallentamento dell'attività economica, davanti al Regno Unito (1.752), Italia (1.490) ), Francia (1.230) e Spagna (1.081). Per arrivare a queste stime, i ricercatori CREA hanno analizzato i dati provenienti da oltre 3.000 stazioni misurando le concentrazioni di particelle fini e NO2 in Europa tra il 1 aprile e il 26 aprile, confrontandoli con i livelli di anni precedenti tenendo conto delle condizioni meteorologiche. Dati che mostrano una riduzione complessiva di circa il 40% nel livello medio di NO2 e del 10% in quello dell'inquinamento da particolato. Queste riduzioni dei livelli di inquinamento sono più o meno significative a seconda del paese
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori