testata ADUC
 CINA - CINA - Coronavirus. Boom di veicoli senza conducente
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
12 marzo 2020 15:53
 
Ha aperto le sue porte solo lo scorso maggio, la società Neolix, con sede a Pechino, sta vivendo uno sviluppo impressionante, così come fa sapere l'agenzia Bloomberg. Negli ultimi due mesi, la startup che produce veicoli che marciano senza autista ha ricevuto ordini per la produzione di oltre 200 veicoli, mentre prima di gennaio ne aveva prodotti solo 125 in totale. Neolix ora ha una clientela come il colosso dell'e-commerce Alibaba che mira a ridurre il contatto fisico dei suoi dipendenti con i clienti, soprattutto a causa dell'epidemia di Covid-19, e anche a compensare la mancanza di business per le quarantene imposte in alcune parti del Paese.
Secondo il fondatore della startup, Yu Enyuan, ai veicoli senza conducente viene ordinato di consegnare attrezzature mediche agli ospedali, disinfettare le strade e consegnare cibo ai clienti. Secondo lui le autorità stanno iniziando a "capire che tali veicoli possono svolgere compiti quando la situazione è troppo rischiosa per l'uomo". Come l'industria autonoma dei veicoli in Cina, anche l'economia dei servizi dell'industria digitale sta vivendo una forte domanda mentre i clienti cercano di ridurre al minimo il numero di contatti fisici non indispensabili tra persone.
Questa tendenza osservata in Cina potrebbe essere presa in considerazione per il prossimo futuro degli europei, data l'evoluzione delle cifre dell'epidemia di coronavirus in tutto il mondo.


 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori