testata ADUC
Antiscienza. Coronavirus: l'apodittico tennista no-vax Djokovic
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
24 giugno 2020 11:53
 
  Le affermazioni apodittiche sono quelle di chi enuncia una verità che non ha bisogno di dimostrazione.

Così, il campione di tennis Novak Djokovic, afferma che il cibo più tossico e l'acqua più inquinata possono essere trasformate con l'energia, la preghiera e la gratitudine e che l'acqua si trasforma con le nostre emozioni.

Djokovic si è dichiarato contrario alla vaccinazione per il Coronavirus e, forte dell'acqua pranizzata (?) della quale fa uso e che, secondo lui, stimola e rinvigorisce, non ha preso le precauzioni per evitare di infettarsi e si è preso l'infezione; lui e la moglie.

Ora, non possiamo che fare gli auguri di pronta guarigione, che senz'altro avverrà, visto che la letalità a quella età è bassissima, mentre è altissima per le persone anziane con le quali Djokovic potrebbe venire a contatto e infettarle.

La medicina non è una scienza esatta. Si applica il metodo scientifico che porta alla conoscenza della realtà: si raccolgono i dati, si elaborano ipotesi e si fanno verifiche. 

Nel frattempo, è il caso del Coronavirus, si adottano le misure precauzionali che Djokovic non ha seguito, fidandosi di magiche pozioni.

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori