testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Pillola giorno dopo. Plauso ostetrici a nota AIFA
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
18 maggio 2017 18:03
 
"Encomiabili e condivisibili le nuove raccomandazioni AIFA sulla contraccezione ormonale di emergenza a base di levonorgestrel per le utilizzatrici di farmaci induttori degli enzimi epatici. La giusta contraccezione di emergenza puo' infatti essere una scelta efficace e sicura per prevenire le gravidanze indesiderate e quindi ridurre gli aborti. Il sempre piu' ampio ricorso a questa metodica e' tuttavia un campanello d'allarme della scarsa educazione contraccettiva e della mancata autoprotezione dalle malattie sessualmente trasmesse. Le societa' scientifiche e le istituzioni devono lavorare insieme per promuovere una contraccezione responsabile e gratuita affinche' l'emergenza non si ripeta". Cosi' Elsa Viora, Presidente Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI), commenta la recente nota AIFA sull'utilizzo della "pillola del giorno dopo". AOGOI ricorda che le nuove raccomandazioni si riferiscono alle donne che desiderano ricorrere alla contraccezione di emergenza e che hanno utilizzato farmaci induttori degli enzimi epatici, ad esempio per il trattamento dell'HIV, dell'epilessia, delle infezioni fungine. Per queste donne va senz'altro considerata e suggerita la spirale intrauterina in rame (IUD - Intra Uterine Device) o, se questa opzione non e' praticabile, va prescritta una doppia dose di levonorgestrel, ovvero 3mg rispetto alla dose abituale di 1,5. 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori