testata ADUC
 OLANDA - OLANDA - Rotterdam, proprio per il coronavirus, amplia la sua ztl
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
17 ottobre 2020 9:39
 
Dopo Parigi, Bruxelles, Londra, Bogotà e altre grandi città in tutto il mondo, anche Rotterdam ha cercato di rendere più a misura di persona le proprie strade cittadine, trasformando zone prima dell’inizio della pandemia destinate a parcheggi in aree pedonali. La Witte de Withstraat è stata chiusa alle auto dalle 16 in poi ed è stata data la possibilità a bar, ristoranti, gallerie d’arte e altre attività lavorative (come i parrucchieri, ad esempio) di poter utilizzare gli spazi antistanti per allestire dehors, sedute, installazioni video, altoparlanti, aree di incontro e condivisione, senza chiedere alcun permesso o dover pagare tasse al Comune. Queste iniziative, che ridisegnano lo spazio urbano e danno la possibilità di sperimentare usi delle città innovativi, rompendo l’idea consolidata dei centri urbani organizzati intorno alle auto, sono diventate sempre più frequenti da quando i Comuni si sono trovati a dover gestire spostamenti e modalità di incontro tra le persone in seguito alla diffusione del nuovo coronavirus.
(Valigiablu del 17/10/2020)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori