testata ADUC
 U.E. - U.E. - Rinnovata concessione vendita glifosato
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
28 novembre 2017 9:47
 
Il "Comitato d'appello" dell'Ue chiamato ad esprimersi sul rinnovo dell'autorizzazione del Glifosato, ha approvato a maggioranza qualificata la proposta della Commissione europea di riapprovare per cinque anni la commercializzazione nell'Unione del controverso erbicida, oggetto di contrastanti opinioni da parte di diverse agenzie scientifiche internazionali. A favore della proposta della Commissione hanno votato 18 Stati membri, nove si sono opposti e uno solo, il Portogallo, si è astenuto. Gli Stati contrari sono stati Italia, Francia, Belgio, Grecia, Croazia, Cipro, Malta, Lussemburgo e Austria. Inaspettatamente, la Germania, che si era sempre astenuta negli scorsi tentativi nel Comitato permanente Ue su piante, cibi e mangimi (Comitato Paff) facendo mancare la maggioranza qualificata pro o contro la proposta della Commissione, questa volta si è espressa a favore. A commento del voto, il commissario alla Salute e sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, ha detto: "Il voto di oggi dimostra che, quando tutti lo vogliamo, siamo capaci di condividere e accettare le nostre responsabilità collettive nel processo decisionale" dell'Ue. 
I tedeschi comunque hanno chiesto e ottenuto, secondo fonti comunitarie, alcune modifiche alla proposta della Commissione, e in particolare una maggiore attenzione alla tutela della biodiversità e del benessere degli animali, e delle limitazioni all'uso del Glifosato da parte dei privati. L'abbandono della posizione d'astensione della Germania, tradizionalmente motivata dall'esistenza di due opinioni diverse e contrapposte fra i membri del governo tedesco, è particolarmente sorprendente visto che al momento, dopo le elezioni, a Berlino non c'è neanche un governo in carica con piena legittimità riguardo all'adozione di nuove decisioni, al di là degli affari correnti. C'è da considerare, comunque, che il Glifosato continua ancora oggi, molti anni dopo la fine della tutela del brevetto, a essere la fonte di profitti più importante per la Monsanto, che lo aveva inizialmente sviluppato e commercializzato. E che l'americana Monsanto è stata, nel frattempo, acquisita dalla tedesca Bayer. 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori