testata ADUC
 USA - USA - Legalizzazione cannabis. Ok dal consiglio comunale di Madison/Wisconsin
Scarica e stampa il PDF
Notizia di Redazione
21 novembre 2020 16:57
 
Il consiglio comunale di Madison (Wisconsin) ha votato martedì per aggiornare le sue leggi che depenalizzano l'uso e il possesso di marijuana.
Il Wisconsin è stato uno degli stati proibizionisti più ostinati d'America. Anche se gli stati più conservatori hanno legalizzato la marijuana medica e la cannabis, la legge dello stato del Wisconsin prevede ancora rigide sanzioni penali per tutte le forme della sostanza.
Tuttavia, la capitale dello stato rappresenta un’anomalia progressista e nel 1977 ha approvato una legge che consentiva alle persone di possedere e consumare marijuana in abitazioni private. Questa settimana il consiglio ha portato quella legge nel XXI secolo, depenalizzando la cannabis in tutta la città, con i soliti avvertimenti fatti per le zone scolastiche e i veicoli a motore.
Ora, chiunque abbia almeno 18 anni può possedere e consumare fino a 28 grammi di cannabis su proprietà pubbliche e private, a condizione che abbiano il permesso del proprietario dell'edificio, del condominio o dell'inquilino.
"Sono lieto che Madison cancellerà in gran parte qualsiasi arresto per cannabis, o reati correlati alla cannabis ... quindi ridurrà notevolmente la discrezionalità oggi in vigore che prevede che i poliziotti di Madison possono fare citazioni per possesso di cannabis e per questioni ad essa connesse", ha detto sul Badger Herald Alderman Mike Verveer, l'autore e co-sponsor della legislazione.

La legge statale è proibizionista, ma non applicata in città
Sebbene la legge dello stato del Wisconsin considera ancora un crimine il possesso di qualsiasi quantità di cannabis, anche a Madison, il dipartimento di polizia della città non citerà, per chi ha non più di 28 grammi, all'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Dane.

Le nuove regole:
- Oltre ai 28 grammi, le persone possono possedere accessori per l'uso di cannabis.
- Le multe connesse a violazioni, come il consumo su proprietà privata senza il consenso del proprietario, sono ridotte.
- Il fumo di cannabis è ancora vietato nei luoghi in cui le sigarette e altri prodotti e dispositivi del tabacco sono vietati o per le persone "su un veicolo a motore in marcia".
- Le persone non sono autorizzate a possedere marijuana entro 300 metri da una scuola o sugli scuolabus.

La nuova legge non è priva di scappatoie. La polizia può ancora perseguire le accuse per possesso con intento di consegna, anche per importi inferiori a 28 grammi.

Lo stato seguirà l'esempio?
Verveer, che ha scritto e co-sponsorizzato l'ordinanza aggiornata, è stato citato nel Wisconsin State Journal dicendo che i cambiamenti erano attesi da tempo e che era "assurdo e oltraggioso" che il legislatore statale non avesse ancora legalizzato la marijuana ricreativa come, ad esempio, nel vicino Michigan.
Melissa Sargent, una deputata statale di Madison, ha presentato una proposta di legge per legalizzare la cannabis ricreativa, ma al momento non ha ancora riscosso un qualche seguito.
In un referendum non vincolante nel 2018, il 76% dei residenti della contea di Dane ha votato a favore della legalizzazione della cannabis, ha sottolineato Verveer. La contea di Dane comprende Madison e la sua periferia.
Come in molte altre città americane, l'applicazione delle leggi sulla marijuana a Madison è stata spesso fatta contro i residenti neri e altre minoranze, ha sottolineato Verveer. Uno studio di 20 anni del Dipartimento di Polizia di Madison ha scoperto che, sebbene l'uso di cannabis fosse simile tra tutte le razze, i neri venivano perseguiti molto di più.

(articolo di Dave Howard su Leafly del 19/11/2020)
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori