testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - In crisi d'astinenza picchia madre e zia con una catena
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
29 novembre 2018 7:29
 
Tossicodipendente, in crisi di astinenza, ha chiesto denaro per una dose alla madre e alla zia, e ricevuto un rifiuto le ha colpite con un bastone e una catena, ferendole. Protagonista della vicenda avvenuta a Quartucciu (Cagliari), e' un 23enne, arrestato dagli agenti del Commissariato di Quartu per maltrattamenti in famiglia. Al 113 era arrivata una telefonata che segnalava una violenta lite in strada. Sul posto sono arrivati gli uomini della Squadra volante. Agli agenti la mamma del ragazzo, una donna di 51 anni, ha raccontato di essere stata aggredita e picchiata dal figlio. Stessa sorte toccata alla sorella che era con lei. Una reazione violenta perche' le due si erano rifiutate di dargli i soldi per comprare la droga. Gli agenti si sono messi alla ricerca del giovane, rintracciandolo poco distante: aveva ancora in mano la catena usata per l'aggressione. I poliziotti, a fatica, sono riusciti a disarmarlo e a mettergli le manette: si trova ora in carcere a Uta. La madre e' stata medicata al pronto soccorso: dovrebbe cavarsela in sette giorni. La zia del ragazzo ha rifiutato di sporgere denuncia. Lunedi' scorso gli agenti erano gia' intervenuti nell'abitazione del 23enne: il giovane, anche questa volta in crisi di astinenza, pretendeva dalla madre il denaro per una dose e al suo rifiuto aveva sfasciato i mobili e minacciato di incendiare la casa. La donna ha confessato alla Polizia che da anni subisce soprusi, maltrattamenti fisici e psicologici e minacce di morte da parte del figlio.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori