testata ADUC
 USA - USA - Cannabis terapeutica. Alabama. Primo ok in Parlamento. Commenti
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
20 febbraio 2020 9:05
 
Un disegno di legge sulla marijuana medica ha superato il suo primo ostacolo mercoledì 19 febbraio nel Parlamento dell'Alabama. Il pubblico presente durante la seduta ha applaudito quando la commissione giustizia del Senato ha votato 8-1 per il disegno di legge, che quindi è pronto per un voto al Senato alla fine di questa sessione.
Il disegno di legge sponsorizzato dal senatore repubblicano Tim Melson consentirebbe alle persone con la prescrizione di un medico di utilizzare la marijuana medica in 15 casi - tra cui cancro, ansia e dolore cronico - e acquistare prodotti di cannabis in uno dei 34 dispensari autorizzati. Il disegno di legge consentirebbe la marijuana in forma dipillole, cubetti gommosi, oli, cerotti, gel e creme ma non in prodotti per fumare o svapare.
I sostenitori della legge, in un'audizione pubblica presso l'Alabama Statehouse, hanno detto che “Questo disegno di legge non è il meglio che chiedevamo, ma mira a curare'' (dott. Alan Shackelford, un medico del Colorado che ha esposto i risultati positivi dell'uso di marijuana medica su persone con convulsioni e cancro).
Cristi Cain ha ricordato come le crisi depressive di suo figlio Hardy sono state aiutate dall’olio di CBD, ora legale in Alabama, ma le dosi consentite sono ancora troppo basse per avere migliori risultati. Hardy ha avuto fino a 100 convulsioni al giorno prima di provare l'olio, e ora ne ha circa 20-30: “Un pregiudizio non dovrebbe influenzare l'assistenza sanitaria. Se Hardy non vivesse in Alabama, potrebbe essere libero dalle crisi. Non dovremmo essere e non vogliamo essere dei rifugiati sanitari”.
Un'altra donna ha descritto come i cerotti usati in un altro Stato siano stati l'unica cosa che ha alleviato il dolore alle gambe di suo marito dal Parkinson. Ed ha espresso preoccupazione per il dosaggio, la sicurezza e il potenziale abuso.
“Solo perché mettiamo la parola ‘medico’ di fronte alla marijuana non la rende una medicina”, ha detto il comandante della sede dello sceriffo nella contea di Shelby, Clay Hammac.
Il Rev. Rick Hagans ha descritto i tossicodipendenti che ha seppellito. Anche se ovviamente non erano morti per overdose di marijuana, hanno iniziato a consumare droga con la cannabis.
Il procuratore generale dell'Alabama, Steve Marshall, ha inviato una lettera ai legislatori per esprimere la sua opposizione, visto che la marijuana rimane illegale ai sensi della legge federale.
Il voto in Parlamento ha fatto crescere l’ottimismo dei sostenitori della marijuana medica, che negli ultimi anni non erano riusciti ad imporsi sui conservatori.
Il sen. Melson ha dichiarato di essere fiducioso sulle possibilità di approvazione del disegno di legge nel 2020. Ci sono diverse indicazioni nel progetto di legge che dovrebbero limitare il pericolo di abusi. “Si dovrà avere il consenso di un medico. Essere registrati in un apposito registro statale ed essere autorizzati”.
Il senatore Larry Stutts, un ostetrico che non ha votato a favore in commissione, sostiene che le leggi statali sulla marijuana medica aggirano il processo di sperimentazione farmacologica di solito richiesto per introdurre una nuova medicina, valutando gli studi su efficacia ed effetti collaterali”, prima che i pazienti li vedano su se stessi.
Prima del voto, il senatore Cam Ward ha ricordato la battaglia di suo padre (ormai morto) contro il cancro. “Avrebbe dato qualsiasi cosa se avesse avuto una pillola da prendere, qualcosa da masticare, alcune gocce da mettere nel suo cibo per evitare la nausea da chemioterapia. Ciò avrebbe cambiato la sua vita. Come essere umano, chi sono io per dire ... non puoi averlo per farti sentire meglio?''
(Associated Press)
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori