testata ADUC
Rsa e Alzheimer
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
5 marzo 2019 0:00
 
Buongiorno.
Mia madre è in una struttura RSA in forma privata. Ho iniziato a marzo 2018 il percorso per il riconoscimento della quota sanitaria, ma non mi hanno ancora dato risposta.
Mia madre è affetta da Alzheimer, all'ultimo controllo di maggio 2018 (allegato) il medico della ASL toscana ha dichiarato un Alzheimer in fase di gravità.
E' possibile in qualche modo rivalersi per poter avere indietro le quote pagate in questi mesi, sulla base delle sentenze di cassazione di cui avete parlato?
grazie
cordiali saluti
Damiano, dalla provincia di PO

Risposta:
le sentenze di cui ha letto riguardano persone già inserite tramite il pubblico, non quindi - come nel suo caso - in RSA a titolo privato. Secondariamente, la retta può essere ritenuta a totale carico della Asl se le prestazioni erogate sono di elevata intensità sanitaria. non si tratta quindi solo di gravità della malattia, ma di tipologia di prestazioni rese dalla struttura.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori