testata ADUC
Problematiche inerenti UVG
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
10 luglio 2019 0:00
 
Mia madre (78 anni) è ricoverata da oltre 2 mesi in una RSA piuttosto costosa in provincia di Torino. Vedova da oltre 25 anni. Ha una serie di patologie gravi ed è amputata. Sino a sei mesi fa abitava da sola in Sardegna, ma le condizioni di salute attuali non le consentono alcuna autonomia. Ha una pensione moderata. Al momento pur essendo invalida al 100% non è stata ancora visitata x l’accompagnamento. Non usufruisce dell'integrazione retta da parte dell'ASL. L’UVG della città dove risiede al momento ha classificato con valore 17 le sue condizioni assistenziali ponendola come un caso differibile e suscettibile di ulteriore rivedibilità entro 6 mesi. L'ammontare della retta ha eroso non solo tutti i risparmi e sta ponendo in grossissime difficoltà economico/finanziarie anche lo scrivente. Cordialmente
Salvatore (TO)

Risposta:
occorre esaminare il caso prendendo visione delle carte e dei documenti, oltre che delle normative locali applicate. Le suggeriamo di farsi assistere da un legale esperto in materia di sua fiducia perché la materia presuppone una istruttoria e un approfondimento che questo servizio non può effettuare. Ecco una scheda per un primo approfondimento della questione.
https://salute.aduc.it/info/rettersa.php
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori