testata ADUC
Genitore affetto da demenza
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
25 novembre 2018 0:00
 
Buongiorno, mia mamma è affetta da demenza. Dopo un anno in centro diurno siamo stati costretti a trovare una struttura perchè impossibilitata ad essere lasciata sola (deambulava di notte, continuo affaccendamento, delirio). Stiamo riscontrando grande difficoltà nel supporto delle istituzioni. Commissione di invalidità per accompagnamento e assistente sociale di zona non ci forniscono adeguato supporto per far fronte a questa situazione. L'ultima valutazione VUG della commissione per inserimento nella lista delle strutture pubbliche ha addirittura verbalizzato un miglioramento della mamma da quando risiede in struttura privata, incuranti del fatto che siamo stati costretti dalla sua condizione al ricovero. Fra l'altro la mamma risiede in una regione diversa complicando le varie pratiche. Sembra che si parli molto dei diritti dei malati di demenza, ma nei fatti sia i malati sia i familiari sono abbandonati al loro destino. Le mie domande sono 1 quale leva posso usare per fare ricorso e prendere visione della pratica per inserimento in struttura pubblica e 2 eventuale ricorso per violazione dei diritti di malati di demenza. Vi ringrazio in anticipo siamo delusi da un sistema che non difende i più deboli. Cordiali saluti
Anna, dalla provincia di MI

Risposta:
gli atti relativi al procedimento di presa in carico possono essere richiesti con un accesso agli atti amministrativi https://sosonline.aduc.it/scheda/trasparenza+nei+procedimenti+amministrativi+241+90_884.php#Voce_9. Solo allora potrete valutare, insieme ad un legale e ad un medico legale di vostra fiducia, se vi sia spazio per una azione giudiziaria.
----------------
Ha risposto Emmanuela Bertucci: https://sosonline.aduc.it/info/bertucci.php
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori