testata ADUC
Avviso accertamento comune Tarsu anno 2012
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
21 dicembre 2018 0:00
 
Buongiorno,
volevo sapere se è legittimo da parte del comune la richiesta del pagamento della Tarsu inerente all’anno 2012 pervenuta ieri, 17 dicembre 2018?
Vi riporto una stralcio della lettera raccomandata a.r. ricevuta il giorno 17 dicembre 2017:
“Visto il Decreto legislativo n° 507 del 15/11/1993 e successive modifiche e integrazioni;
Visti i Decreti Legislativi n° 471, 472 e 473 del 18/12/97 che hanno dettato le disposizioni in materia di sanzioni tributarie, e successive modifiche ed integrazioni;
Viste le delibere della Giunta Comunale n° 20 del 07/06/2012, con le quali sono state approvate le tariffe TARSI per gli anni 2012. Esaminate le planimetrie dei locali in questione e/o la documentazione in possesso dell’amministrazione comunale rinvenuta anche attraverso esame dei dati trasmessi dall’Ufficio Tecnico Erariale (U.T.E) e valutata la documentazione pervenuta a seguito dell’invio di richieste informazioni ai contribuenti
SI ACCERTA nei confronti del contribuente…………., la maggior tassa non versata e/o omessa per lo smaltimento dei rifiuti soldi urbani, incrementata delle addizionali ex –ECA, del tributo provinciale, delle sanzioni e degli interessi, come da seguente quadro contabile riepilogativo……”
Cosa mi consigliate di fare?
In attesa di una vs certa risposta ringrazio anticipatamente ed invio i più cordiali saluti
Piero, dalla provincia di GE

Risposta:
la notifica dell'accertamento ricevuta potrebbe essere nulla per decadenza del tributo, se questo è inoltrato oltre il tempo di di prescrizione. Se invece l'atto fa seguito a precedenti atti formalmente notificati, esso è valido e un eventuale ricorso riguarda solo il merito della contestazione.
Le consigliamo di approfondire o'argomento, sulla ns scheda pratica:
https://sosonline.aduc.it/scheda/tributi+locali+ici+tarsu+tosap+nuove+regole+sugli_12779.php
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori