testata ADUC
Acquisto auto con Iva agevolata al 4%
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
16 gennaio 2020 0:00
 
Buongiorno. Mio papà ha un certificato della commissione in cui gli viene riconosciuta un'invalidità grave art. 3 comma 3 della legge 104.
Vorrebbe acquistare un'auto ma il concessionario dice che si richiede obbligatoriamente il montaggio di un seggiolino per disabili per poter usufruire dell'agevolazione. Abbiamo letto la circolare dell'agenzia delle entrate ottobre 2019 e secondo la legge chi ha l'articolo 3 comma 3 legge 104 non è obbligato all'adattamento del veicolo. Sono obbligato invece quelli che hanno ridotte capacità motorie. È giusta come interpretazione? Grazie
Consuelo, dalla provincia di MI

Risposta:
I disabili con ridotte o impedite capacità motorie.
Per i disabili con ridotte o impedite capacità motorie (ma NON affetti da grave limitazione alla capacità di deambulazione) il diritto alle agevolazioni è condizionato all’adattamento del veicolo alla minorazione di tipo motorio di cui il disabile - anche se trasportato - è affetto (circolare 31 luglio 1998, n. 197/E).
La natura motoria della disabilità deve essere esplicitamente annotata sul certificato di invalidità rilasciato dalla Commissione medica presso la ASL di cui all’articolo 4 della legge 104/92 o anche da parte di altre Commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell’invalidità. Non è necessario che il disabile fruisca dell’indennità di accompagnamento.
N. B.: per questi disabili l'adattamento del veicolo è obbligatorio per ottenere le agevolazioni.
Bisogna quindi leggere ciò che risulta dal certificato di invalidità circa la gravità o meno della capacità motoria.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori