testata ADUC
Spostamento in altro comune e/o regione in tempo di covid
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
7 dicembre 2020 0:00
 
Buongiorno, desideravo un consulto in rifermento allo spostamento in tempo di covid. È sempre garantito il rientro presso la propria residenza, domicilio... questo dice il DPCM. La mia compagna risiede a Verona con i suoi genitori, io a Brescia. Se lei dovesse eleggere come domicilio la mia abitazione, avrebbe possibilità di spostarsi da me nei weekend e di rientrare presso la sua residenza per motivi di lavoro. L'articolo 43 del codice civile, menziona il cambio di domicilio per affari e interessi. Non è specificato da nessuna parte che l'interesse debba essere di natura economica, di conseguenza posso intenderla anche di natura personale. Tutto questo per dire cosa: nel momento in cui sono sottoposto ad un controllo perché fuori del mio comune e/o regione, esponendo l'autorcertificazione dello spostamento integrato con l'autocertificazione del mio domicilio, incorro in sanzioni? Grazie
Marco

Risposta:
crediamo che incorrerebbe in sanzioni perché l'elezione di domicilio (art. 47 cc) si fa per atti o affari, in genere, per esempio, presso il proprio avvocato nell'ambito di una causa. O, altro esempio, dove si esercita la propria attività lavorativa. L'elezione si fa, infine, con atto scritto legale.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori