testata ADUC
Pagamento retta nidi privati coronavirus
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
15 marzo 2020 0:00
 
Buongiorno,
visto il periodo emergenziale che interessa l'intero territorio nazionale, visto che tramite DPCM tutte le scuole di ogni ordine e grado (ivi inclusi gli asili nido, privati e non) sono chiuse su tutto il territorio nazionale, la retta mensile, va comunque pagata?
Ho ricevuto poco fa comunicazione da parte del nido che la retta mensile va ugualmente pagata per far fronte alle spese che l'asilo sta comunque sostenendo. Hanno "gentilmente" concesso il pagamento di una cifra arbitraria, vista la situazione (una sorta di elemosina, a mio vedere).
Personalmente reputo che tali spese facciano parte del loro rischio d'impresa e che non debbano quindi essere ribaltate sui consumatori, i quali, in altrettanta situazione emergenziale, sono impossibilitati a mandare i bimbi all'asilo, a mandarli dai nonni, spesso impossibilitati a lavorare e di conseguenza privi di "liquidità", ecc ecc.
E' una richiesta legittima?
In caso di pagamento della retta, come funziona con i rimborsi da parte dell'INPS?
Personalmente credo non vi sarà alcun rimborso, come potrebbe l'INPS rimborsare, con soldi pubblici, un servizio che, per decreto presidenziale, sicuramente non è stato erogato?
Sarei portato a pensare che la richiesta del nido sia del tutto illegittima e mirata a "far cassa" per sostenere le loro spese, ribaltandole sulle famiglie, in attesa di provvedimenti governativi quali rimborsi agli asili e cose simili.
In attesa di Vs risposta.
Alessandro, dalla provincia di RN

Risposta:
lei ha ragione. Veda qui: https://salute.aduc.it/coronavirus/articolo/coronavirus+asili+nido+chiusi+rette+non+sono+dovute_30780.php
Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Libero ovviamente di fare loro donazioni.
Per l'Inps si è già risposto da solo.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori