testata ADUC
Annullamento viaggio in India
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
12 marzo 2020 20:34
 
Causa la chiusura degli ingressi in India per l'epidemia di corona virus l'agenzia viaggi cui mi ero rivolto per effettuare un tour in quella nazione con moglie e figlia, ha annullato il viaggio per il quale avevo già versato l'intera quota di adesione più quelle relative all'estensione della polizza spese mediche e quella per l'eventuale annullamento del viaggio da parte nostra.
L'agenzia da me interpellata al fine di ottenere il rimborso mia ha risposto che in vece della restituzione della somma mi verrà accreditato un buono spendibile per un altro viaggio della durata di un anno e questo al netto degli importi relativi alle polizze perchè, a loro dire, tali somme sono già state versate alla compagnia di assicurazioni.
Pertanto Vi chiedo se tale comportamento è legale visto che l'annullamento del viaggio è avvenuto per cause non dipendenti dalle nostre volontà ed in caso contrario come faccio per il recupero delle somme versate comprensive delle polizze assicurative.
Grazie e cordiali saluti
Massimo, dalla provincia di LO

Risposta:
l'agenzia non può imporre il voucher, ma deve trovare un accordo con lei anche, eventualmente, restituendo gli importi da lei versati.
Per l'assicurazione, è vero che è entrata in funzione quando l'avete stipulata, ma si è interrotta per i motivi che sappiamo, quindi vi deve essere restituita la quota parte di cui non usufruite.
Nel caso, si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Qui le nostre indicazioni generiche: https://www.aduc.it/comunicato/coronavirus+diritti+consumatori+cosa+come+fare_30693.php
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori