testata ADUC
Stati Uniti d'Europa. Coronavirus e anello al naso
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Primo Mastrantoni
10 aprile 2020 12:51
 
  Avere l'anello al naso è una espressione "romanesca" che indica una persona credulona.

Ci è venuta questa immagine in merito alle dichiarazioni del segretario della Lega, Matteo Salvini, e del capo politico pro tempore del M5S, Vito Crimi.

L'argomento è il Meccanismo europeo di stabilità (Mes) per l'attuazione del quale, il ministri della Economia europei hanno raggiunto un accordo. 

Cosa dice l'accordo? 
Si prevede "come unico requisito di accesso alla linea di credito... l'utilizzo delle risorse per finanziare i costi direttamente o indirettamente relativi alla Sanità, alle cure e alla prevenzione dovuti al Covid-19". Non sono previste, quindi, condizionalità. 

Cosa dice Crimi: noi non accettiamo il Mes, perché in ogni caso le condizioni ci saranno.
No, le condizioni non ci sono e il "ci saranno" è uno spauracchio utile per fini elettorali.

Cosa dice Salvini: "hanno svenduto il nostro Paese che porterà a una patrimoniale".
No, non c'è nessuna svendita e la patrimoniale è uno spauracchio utile per fini elettorali.

Insomma, M5S e Lega, non vogliono soldi per l'emergenza sanitaria da COVID-19.
I due esponenti politici dovranno spiegare ai cittadini perché non vogliono finanziamenti per curare e prevenire la infezione da COVID-19.

Tornando all'anello al naso, vorremmo informare i nostri lettori che il Meccanismo europeo di stabilità, che abbiamo già illustrato, è stato sottoscritto dal Governo Conte1, a giugno scorso, quando Salvini e Di Maio erano vicepremier.

Dunque, per il M5S e la Lega, il Mes andava bene a giugno scorso, con tutte le condizionalità previste, e non va bene oggi, senza condizionalità, per l'emergenza sanitaria?

Probabilmente sono convinti di parlare a quelli che hanno l'anello al naso.
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori