testata ADUC
Niente tamponi per le feste. A Firenze (e non solo) il metodo Giani contro il virus?
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Vincenzo Donvito
22 dicembre 2020 10:02
 
  Pochi ricordano? Quando il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, rivendicava il passaggio della regione da arancione a gialla perché i positivi erano in calo. Ma “ometteva” che il calo era dovuto al dimezzamento dei tamponi fatti quando la regione era rossa.
Apprendiamo che quasi tutti i luoghi dove a Firenze si effettuano tamponi saranno chiusi per le feste.
Questo porterà a meno contagi noti rispetto al trend.

C’è la generalizzazione del metodo Giani per combattere il virus?
Potremo dire che siamo stati virtuosi nelle feste e non compromettere il giallo che ci aspetta dopo la Befana?
Metodo discutibile, e pericoloso.
Che sembra basato con al primo posto il consenso di politici e amministratori (accondiscendenti a chi vorrebbe tenere tutto aperto) e poi la salute.

Certo, mancano i soldi, inclusi quelli che il governo non ha preso dall’Unione Europea e quelli che ha preso solo di recente ma che arriveranno tra non poco tempo.
Dobbiamo infettarci e/o morire perché non ci sono soldi? E non ci si venga a dire del diritto al riposo e alle ferie del personale sanitario, ché mai come in questo momento è fondamentale per far funzionare lo Stato, senza interruzioni così come avviene per energia, sicurezza, trasporti e tlc.
Giustamente si impongoo sacrifici alla popolazione con le restrizioni di fine anno, ci sembra anomalo che non si faccia altrettanto per mantenere in vita la “repubblica sanitaria” che siamo, condizione essenziale per cui tutto il resto è una opzione!!
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori