testata ADUC
Governo. Conte e il popolo bue
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
19 ottobre 2020 12:48
 
  Sembra che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, consideri gli italiani un popolo bue.

Dopo averci raccontato, come Conte1 (M5S e Lega) che il 2019 sarebbe stato un "anno bellissimo", con Di Maio che prevedeva una crescita del 6-7% che, invece, è stata di un disastroso 0,2%, e dopo che, come Conte2 (M5S e Pd),  dichiarò il "siamo prontissimi" per affrontare l'emergenza Coronavirus, ieri ha affermato che il Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, "è un debito che va restituito e poi, dopo, devo tagliare le spese o aumentare le tasse". 
Insomma, abbina al Mes l'aumento delle tasse.

Inutile ricordare che questo Governo ha già fatto un debito di 100 miliardi che, ovviamente dovrà essere restituito, ma a un tasso di interesse maggiore di quello del Mes, il che aumenterà il debito che grave sulle spalle degli italiani.
Inutile ricordare che questo Governo ricorre a 27 miliardi dello Sure, i fondi europei per la disoccupazione, che hanno le stesse condizionalità del Mes ed è un debito che va restituito. 
Perché lo Sure sì e il Mes no?

Ancora una dichiarazione Contoniana: il Mes si prenderà se ci saranno problemi di cassa. Avere problemi di cassa per un Paese significa che è in fallimento. Non ci risulta che l'Italia, pur con tutti i problemi che ha, sia in fallimento, ma la dichiarazione Contoniana serve a chiudere l'accesso una linea di credito, il Mes, che costa meno per accedere ad una altra che costa di più. Genio della finanza a spese nostre!

Questo è il presidente del Consiglio della Repubblica Italiana.
Qualcuno ci crede.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori