testata ADUC
Aduc – Osservatorio Firenze. Arrivano i nuovi autovelox… solo per fare cassa?
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Vincenzo Donvito
24 settembre 2020 10:22
 
  “Il decreto semplificazioni ha introdotto una revisione della normativa per l’installazione degli autovelox automatici urbani: potranno essere installati in qualunque tipo di strada urbana, non solo quelle a grande scorrimento urbano. Benvenuto, se questo provvedimento servirà a garantire maggiore sicurezza urbana. Ce lo diranno i numeri fra qualche anno”.
Così scrivevamo lo scorso 8 settembre. E abbiamo atteso le prime reazioni, non a caldo, degli amministratori di una delle città, Firenze, dove la presenza degli autovelox sui viali è sempre stata illecita e riconosciuta tale da sentenze di giudici a vari livelli ma che, nonostante questo, non ha fatto cambiare politica all’amministrazione (chi paga perché non informato dell’illiceità e non presenta ricorso, è una percentuale molto bassa del totale dei multati).

Non sappiamo se le nuove macchinette che saranno installate saranno a norma di legge o meno, ma sappiamo che potrebbero essere in via Baracca, via Toselli, via Corridoni, viale Volta, via dei Serragli e via Senese (1). Ci dicono che lì ci sono diversi incidenti ma, a parte le battute di cattivo gusto dello stesso assessore (alcuni vanno come se fossero su una pista di Formula 1 [2]), aspettiamo fiduciosi che ci vengano sciorinati i numeri precisi dell’incidentalità dovuta alla velocità.

Ma proprio pensando a queste nuove strade, alla sicurezza stradale, alle piste ciclabili fatte tanto per dire che le hanno fatte (3), alla velocità e ai dubbi che abbiamo manifestato, ci nasce una considerazione:
se il problema in queste nuove strade è la velocità, perché invece di autovelox non si installano dei dissuasori di velocità?
Ce ne sono alcuni tipi che, se non superati a passo d’uomo, potrebbero distruggere l’auto che magari li supera anche solo a 20/30 Kmh.
Non è che questi dissuasori farebbero solo bene alla sicurezza stradale ma non alle casse dell’amministrazione comunale?


NOTE
1 - si apprende da diversi media locali che hanno conversato con l’assessore comunale alla Mobilità, Stefano Giorgetti.
2 – Corsera fiorentino del 24/09/2020
3 - https://avvertenze.aduc.it/toscana/comunicato/citta+ladri+biciclette+oltre+mode+infrastrutture_31710.php
https://avvertenze.aduc.it/toscana/articolo/monopattini+elettrici+sara+caso+rivedere+norme_31743.php
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori