testata ADUC
Il mondo e i mercati delle droghe. Oggi
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Vincenzo Donvito
11 maggio 2020 17:31
 
 Mentre gli ex-capi di Stato e di Governo riuniti nella “Global Commission on Drug Policy” hanno lanciato proprio in questi giorni il loro rapporto di analisi e indicazioni per uscire dal proibizionismo sulle droghe, in tutto il mondo la pandemia da coronavirus circola più o meno in modo virulento e, da quei Paesi da cui le informazioni riescono ad arrivare in modo più o meno libero e indipendente, le notizie sul “mondo” delle droghe illegali non si fermano.
E’ l’unica industria che, anche se come dice l’Onu ha un po’ registrato un calo del proprio business, sembra non risentire tanto della crisi visto che il confino lo hanno sentito veramente poco e non si devono rialzare visto che non sono “caduti”. Fino a Paesi come il Messico, dove in alcuni Stati i cartelli dei narcos si sono sostituiti allo Stato per garantire e sovvenzionare il confinamento: molto più che uno Stato nello Stato… semplicemente l’unico Stato.

Da noi (Italia, Europa e buona parte dei cosiddetti Paesi occidentali), fenomeni come quello messicano non si manifestano. Qui le bande criminali sono meno rozze e decisamente non folkloristiche e meno visibili per strada (a parte i loro circuiti di spaccio al dettaglio, comunque integrati coi luoghi e gli ambienti). Qui sono negli stessi posti che noi frequentiamo, “mimetizzati” da confondersi col collega della scrivania accanto alla nostra. E, non a caso, in periodi di pandemia coronavirus, subito in grado di adeguarsi e competere coi modi del mercato del momento, l’online e le consegne a domicilio.

Sembra che la crisi economica in atto lascerà disoccupate molte persone, per tante ragioni, individuali e istituzionali (carenza e/o assenza dello Stato a coadiuvare). Non poche di queste persone, senza lavoro e sfiduciate verso le istituzioni, è probabile che si rivolgeranno al mercato nero e all’illegalità, che non sarà solo fatta di lavori sommersi ed evasioni fiscali, ma anche la vera e propria criminalità, come il crimine delle droghe illegali. E’ endemico che nei periodi di crisi aumentino le attività illegali. E, nel caso delle droghe, con ricadute negative non solo sulle istituzioni e sull’ordine pubblico e sull’economia, ma anche sulla salute delle persone: le sostanze del mercato clandestino non sono soggette a nessun controllo, se non quello dei trafficanti di varia tacca e degli spacciatori che hanno interesse a non far morire i propri clienti… ché altrimenti non potrebbe più continuare ad esser tali.

Questo sarebbe un buon momento per procedere con la legalizzazione, ché oltre ai vantaggi intrinsechi in sé (come si sta dimostrando in Canada e molti Stati degli Usa), porterebbe un valore aggiunto alla crisi economica in esplosione: nuovi lavori, nuovi commerci, nuovi consumi, nuova fiscalità. Ma i pruriti ideologici e le barriere culturali hanno, ancora, il sopravvento. Aggiungendo a queste ultime anche la incapacità del legislatore e dell’esecutivo di prospettive al di là del proprio naso e dell’abitudinario.

Per comprendere meglio di cosa stiamo parlando, riportiamo alcuni titoli di agenzie stampa italiane della sola mattina del giorno 11 maggio, mentre scriviamo. Parziale, decisamente parziale:

Droga: trovato con quasi mezzo chilo di marijuana, arrestato

PALERMO: IN AUTOBUS CON DROGA E METADONE, ARRESTATO

In auto con 30 kg coca, fermato dopo inseguimento e sparo

Lanciarono arance contro Brumotti, un arresto per droga

Rissa per la ghiaia al posto della droga, un arresto

Roma, pusher alla metro Cipro: arrestato un 26enne

Droga: treno da Emilia a Milano per vendere shaboo, arrestato

Blitz carabinieri in casa Luino, sequestrati 4,5 kg marijuana

Picchia genitori chiedendo soldi per alcol e droga, arrestato

Roma: trovato in strada con oltre 8 mila euro in tasca, arrestato spacciatore

Droga in casa, arrestato pregiudicato nel Biellese

Estorsioni: droga e minacce nel Siracusano 4 arresti

DROGA: INTERCETTATI 143 KG MARIJUANA AL PORTO CIVITAVECCHIA, UN ARRESTO

TORINO: INTERVENUTI PER MALORE CARABINIERI SCOPRONO SERRE DI MARIJUANA, UN ARRESTO

Droga: quasi un chilo di hashish tra casa e scooter, un arresto

ROMA: ARRESTATO SPACCIATORE 50ENNE, SORPRESO MENTRE VENDEVA EROINA A UN RAGAZZO

CROTONE: 48ENNE FERMATO SUL LUNGOMARE, TRASPORTAVA MEZZO CHILO DI MARIJUANA

Roma: controlli carabinieri, tre persone arrestate per spaccio
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori