testata ADUC
'Decreto ristori', le misure di interesse del consumatore
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
30 ottobre 2020 16:42
 
L’ultimo decreto legge con misure connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19, Il cosiddetto “decreto ristori” (Dl 137/2020) entrato in vigore ieri 29 ottobre 2020, oltre a prevedere ristori ed esenzioni riservate alle attività economiche coinvolte nella serrata disposta dall’ultimo DPCM, emana anche alcune disposizioni di interesse del privato cittadino.

Brevemente, sono stati prorogati il blocco dei pignoramenti sulla "prima casa", i bonus vacanze e il reddito di emergenza. Limitatamente ai biglietti per spettacoli dal vivo sono stati ripristinati anche i rimborsi per gli acquirenti sostituibili dai voucher. Il lavoro agile e i congedi per i genitori sono stati allargati anche ai casi in cui per i figli sia stata disposta la didattica a distanza. Per alcune categorie di lavoratori introdotti indennizzi di 1.000 euro.

Questi gli argomenti trattati nella nuova scheda pratica 'Decreto ristori', le misure di interesse del consumatore
SOSPENSIONE PIGNORAMENTI PRIMA CASA 
RIMBORSO/VOUCHER DI BIGLIETTI PER SPETTACOLI DAL VIVO
PROROGA BUONI VACANZE 
NUOVE MISURE PER IL REDDITO DI EMERGENZA 
INDENNITÀ PER I LAVORATORI
SERVIZIO NAZIONALE DI RISPOSTA TELEFONICA PER LA SORVEGLIANZA SANITARIA
FONDI PER LE SCUOLE E LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA
LAVORO AGILE E CONGEDO PER GENITORI CON FIGLI PER I QUALI SIA STATA DISPOSTA LA QUARANTENA O LA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ DIDATTICA IN PRESENZA 


 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori