testata ADUC
Cannabis per aumentare il piacere sessuale. Consumo in grande crescita durante la pandemia. Sondaggio
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
6 ottobre 2020 10:39
 
 Con il Covid-19 che tiene tutti dentro casa molto di più, un nuovo sondaggio indica che una combinazione di due delle attività indoor più popolari per adulti - l'uso di cannabis e il sesso - è esplosa in popolarità durante la pandemia.
Il sondaggio, condotto dal sito Eaze e dall'istituto dei media per le relazioni umane di Playboy, riporta che due terzi dei partecipanti hanno affermato di aver sempre più utilizzato l'erba per migliorare i rapporti durante i periodi in cui erano in casa per il coronavirus.
Nello specifico, il 32,9% degli intervistati ha riferito di aver abbinato cannabis e sesso "molto spesso"; Il 29% ha riferito di averlo fatto "a volte"; e il 14,4 per cento ha affermato di averlo fatto "sempre" (sappiamo con chi vogliamo festeggiare). Inoltre, i partecipanti hanno riportato un aumento del 5,6% degli orgasmi durante il sesso.
Inoltre, il 22% ha dichiarato di essere "estremamente soddisfatto" quando si gode con pratiche sessuali di alta qualità, con un aumento del 18,7% rispetto a prima della pandemia. Il 35 per cento, nel frattempo, ha riferito di essere "estremamente soddisfatto" di usare cannabis per fare più sesso con qualcun altro, un aumento del 33,2 per cento.

Per quanto riguarda il modo in cui gli intervistati consumano cannabis prima di fare sesso, il sondaggio riporta un'impennata dell'era COVID nell'uso di edibili (+13,8%), svapo (+4,3%), articolazioni e pre-roll (+3%) e uso topico (fino ad un enorme 100 percento!). Secondo quanto riferito, l'uso di erab è sceso del 10%, mentre le cifre per tinture, capsule e concentrati sono rimaste stabili.

Il sondaggio, formalmente intitolato "Cannabis and Sexual Satisfaction during the Covid-19 Pandemic", ha raccolto informazioni da 827 consumatori di erba degli Stati Uniti, auto-identificatisi tali. Ai partecipanti è stato chiesto di confrontare il loro consumo di cannabis e il comportamento sessuale prima del coronavirus con il modo in cui hanno approcci e rapporti in questo momento.

Il sondaggio fa anche parte di uno sforzo congiunto annunciato di recente tra Playboy e le organizzazioni di difesa della cannabis e le aziende legate all'erba.

In una dichiarazione riguardante la nuova impresa, Rachel Webber, Chief Marketing Officer di Playboy, ha dichiarato: “Fin dal suo inizio, Playboy ha lottato per il progresso culturale radicato nei valori fondamentali dell'uguaglianza, della libertà di espressione e dell'idea che il piacere è un diritto umano fondamentale. Per troppo tempo, la politica della nostra nazione nei confronti della cannabis è stata arretrata e punitiva, portando a decenni di ingiustizia nel nostro sistema legale e allo stigma sociale e alla vergogna".

(articolo di Mike McPadden su Merry Jane del 05/10/2020)
 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori