testata ADUC
ISEE Prestazioni socio sanitarie residenzial
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
24 marzo 2017 0:00
 
Salve vorrei partecipare a un bando Inpdap per ottenere sussidio per RSA dove i miei genitori di 90 e 95 anni sono ricoverati da 4 anni e per le cui rette abbiamo esaurito tutte le nostre risorse economiche.
l'ISEE dei miei genitori è di € 9.296 con valore scala equivalenza 2,57. Per partecipare al bando devo produrre ISEE SOCIO SANITARIO RESIDENZE: per ottenerlo mi dicono che occorre anche il mio ISEE (sono figlia unica). Dopo anni di vedovanza 13 anni fa mi sono risposata in separazione dei beni e con residenze diverse. Per la compilazione del mio ISEE ai fini del SOCIO SANITARIO dei miei genitori sono obbligata ad inserire anche i redditi di mio marito? Giustamente lui non è d'accordo: possiede una casa in usufrutto e 2 figli come eredi e comunque non partecipa alle spese di rette ecc a favore dei miei. Per favore chiaritemi se posso produrre solo i miei redditi. Faccio presente che ho un figlio non residente con me nel mio nucleo famigliare ma portatore di handicap al 65%. Lo aiuto economicamente, questo non conta? Vi sarò molto grata per i chiarimenti.
Carla, da Cuneo (CN)

Risposta:
non le chiederanno i dati di suo marito ma solo i suoi. Per sua comodità segue l'allegato 2 del dpcm 159/2013, nella parte in cui specifica quanto sopra:
"1. Ai fini del computo dell'ISEE del beneficiario delle prestazioni agevolate di natura sociosanitaria erogate in ambiente residenziale a ciclo continuativo, per tener conto, ai sensi dell'articolo 6, comma 3, lettera b), della situazione economica dei figli non inclusi nel nucleo familiare del beneficiario medesimo, per ogni figlio e' calcolata una componente aggiuntiva, avuto riguardo alle necessita' del nucleo familiare di appartenenza, secondo le modalita' seguenti:
a) e' calcolato l'ISE, ai sensi dell'articolo 2, comma 3, riferito al solo figlio, indipendentemente da redditi e patrimoni appartenenti ad altri componenti il suo nucleo familiare;
b) le donazioni di cui all'articolo 6, comma 3, lettera c), non entrano nel calcolo di cui alla lettera a);
c) l'ISE di cui alla lettera a) e' diviso per il parametro della scala di equivalenza del nucleo familiare di appartenenza;
d) al valore di cui al punto c) e' sottratto un ammontare di euro 9.000;
e) se la differenza di cui al punto d) e' positiva, tale differenza e' moltiplicata per 0,2; se la differenza e' negativa, non vi e' componente aggiuntiva;
f) la componente aggiuntiva e' ottenuta dividendo l'ammontare di cui alla lettera e) per il parametro della scala di equivalenza del nucleo familiare del beneficiario."
----------------
Ha risposto Emmanuela Bertucci: http://sosonline.aduc.it/info/bertucci.php
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori