(Da 1 a 5 di 5)  
21 marzo 2017 16:43 - ennius4531
... lucilla, essendo per la par condicio e quindi pari diritti e responsabilità, non mi sento certo superiore alla Natura con la quale conviviamo la quale sarà più eterna di tutti noi, ma purtroppo anch'essa dovrà soccombere come previsto da quei iettatori di astrofisici tra 5 miliardi di anni.

Per quanto attiene gli spiritosi, ritengo che essi abbiano la libertà di rivolgere la loro attenzione sia al "pidocchio umano" , come abbondamente fai tu, sia alla stessa Natura sempre per via del par condicio .
A meno che tu non appartenga alla setta dei gaiani adoratori della dea Madre Terra , la qualcosa , me ne rendo conto, ti obbliga a limitarti nelle tue spassosità.

Sapere poi che la Natura, scomparso " il pidocchio umano" , " Lei rifiorirà " , devo confessare di condividere quanto Rhett Butler in Via col vento disse : Francamente, me ne infischio.
18 marzo 2017 20:01 - lucillafiaccola1796
ennius...non ci si deve credere superiori alla Natura...quella prima o poi, dipende da quello che ingurgiti, ti fa fuori perché è più eterna di te e di me e soprattutto se la prende con gli spiritosi che credono di poterla dominare...da guardare un bellissimo documentario che illustra come sarà la Terra quando il pidocchio umano si sarà autodistrutto: Lei Rifiorirà...e windows sparirà con gli i-pod, i-pad, i-$tocaZ, eccetera.
17 marzo 2017 17:33 - ennius4531
Finalmente si riconosce personalità giuridica ai componenti della natura che potranno così essere citati in tribunale per danni al genere umano come avvenuto ad alcuni miei bisavoli a Pompei a causa del Vesuvio , idem nel maremoto del 1783 che colpì Messina e idem per un mio avo esploratore in Africa che avvicinò un leone per fotografarlo, ma quest'ultimo, mal interpretando la legittima difesa, lo ridusse a polpette .

Ovviamente, va sempre considerato il caso che, essendo il diritto materia ascientifica, non vi sia un giudice che consideri l'Uomo il cancro della terra e quindi dovuta l'assoluzione della Natura in quanto il fatto non costituisce reato.
17 marzo 2017 11:44 - Mechano
Esattamente ciò che proponevo io in un altro argomento.

Se fai soggetto giuridico la natura e gli animali selvatici, tutte le aggressioni dovranno essere punite e i danni rifondati.
E la natura avrà diritto a difesa d'ufficio in tribunale.

Ovviamente parlo almeno degli ecosistemi fondamentali per gli equilibri bio-dinamici delle aree più importanti del pianeta.

Abbiamo una scienza che si chiama "Teoria dei grandi sistemi". Che se applicata può fare cose eccezionali per superare i grandi problemi del pianeta e della nuova epoca, di cui si preoccupa tanto anche Donvito non trovando risposta se non affidarci ad altri paesi e interessi sovranazionali...
16 marzo 2017 19:15 - lucillafiaccola1796
questa si è una Buona Notizia ! La Natura è l'unica che ha diritto di essere come è e sempre sarà, comunque molto più di noi ! Senza essere assassinata dal bruto ani-male u-mano ! Anche Venezia e Roma ed altre bellezze naturali e-o artistiche, dovrebbero seguire questo esempio ! Facciamolo, dipende da Noi !
  (Da 1 a 5 di 5)